Archive for the Category ◊ Onorificenze ◊

Author:
• sabato, marzo 16th, 2019

Abbiamo ricevuto e riteniamo doveroso pubblicare

Una storia interessante di gruppi Templari o neo tali auto proclamatosi

 

templari

http://www.cavalieri-templari.eu/sedicenze.htm

Entrate in questo sito vale la pena visionarlo per evitare l’inganno di ambiziozi personaggi

Ci scusiamo con la Direzione che riporta la clausola sulla risservateza e o meglio proibizione della pubblicazione anche parziale del contenuto del link– per aver riportato il link sul nostro sito–ma essendo un link internet riteniamo di non avere comesso nessuna violazione– se cosi fosse siamo pronti a cancellare il link ma riteniamo sia doveroso che si sappia chi inganna essendo illegitimo la buona-fede di una nobile organizzazione  per mera speculazione monetaria

logo4coronati4

Le origini – ideali templari oggi

Bernardo di Chiaravalle fu l’uomo che ebbe maggiore influenza sulla crescita e sullo sviluppo dell’Ordine dei Cavalieri del Tempio. Perorò la causa del nuovo Ordine di monaci – guerrieri fin dove le proprie gambe riuscirono a portarlo sul vecchio continente. Molto vicino a Santa Romana Chiesa, riuscì a far riconoscere l’Ordine del Tempio come una “Prelatura Personale” del Papa, a quel tempo Innocenzo II, anno del Signore 1119.
Questo conferiva un immenso potere ai Cavalieri Templari: per qualsiasi questione, avrebbero dovuto risponderne direttamente ed esclusivamente al pontefice. Non esisteva nessun altro livello gerarchico.
E tra i primi nove Cavalieri del Tempio figurava lo zio di quello che sarebbe divenuto San Bernardo di Chiaravalle: André de Montbard.
L’Ordine ottiene l’approvazione definitiva, sempre grazie alla grande opera di Bernardo di Chiaravalle, da Papa Onorio II, nel 1128. Il monaco scrisse, nel 1135, “De Laude novae militiae ad Milites Templi”, quelle che venne considerata la Regola dell’Ordine del Tempio.
E nel 1147 fu lo stesso Bernardo di Chiaravalle, non prima che Papa Innocenzo III assegnasse la Croce Patente come simbolo proprio del nuovo Ordine di monaci – guerrieri, a predicare la II crociata.

Nel 2005 il cardinale vicario Camillo Ruini, ha invitato le chiese della diocesi di Roma a non ospitare le cerimonie dei cosiddetti gruppi Templari e neotemplari, dichiarando esplicitamente che la Chiesa riconosce solo il “Sovrano militare ordine di Malta e l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Ecco cosa dice un passo finale della bolla: …Anche in altri casi, pur senza colpa dei frati, la chiesa romana qualche volta ha soppresso ordini di importanza assai maggiore per motivi senza paragone più modesti di quelli accennati, pertanto con amarezza e dolore, non con sentenza definitiva, ma con provvedimento apostolico, noi, con l’approvazione del santo concilio, sopprimiamo l’ordine dei Templari, la sua regola, il suo abito e il suo nome, con decreto assoluto, perenne, proibendolo per sempre, e vietando severamente che qualcuno, in seguito, entri in esso, ne assuma l’abito, lo porti, e intenda comportarsi da Templare. Se poi qualcuno facesse diversamente, incorra la sentenza di scomunica ipso facto

L’idea di una nascosta continuazione dell’ordine dei Templari si  diffusa anche nella massoneria, in particolare in Francia e in Germania, e in alcuni casi riti massonici adottarono riferimenti templari (come il Rito scozzese antico ed accettato e il Rito Scozzese Rettificato).

Alcuni ritengono che i Templari siano all’origine sia dei riti che di vari rami della massoneria ma, malgrado alcuni storici abbiano tentato di disegnare una connessione tra la massoneria con i suoi vari rami e l’Ordine templare, un collegamento di questo tipo non è mai stato provato. La massoneria considerava i gradi templari come una parte interna al proprio sistema, mentre i successivi ordini neotemplari ne rivendicavano la maggiore antichità e l’autonomia.

Padre Anatolio -AMES-

Author:
• venerdì, novembre 16th, 2018
Il Consiglio Direttivo dell’AMES considerata l’opera, sentito il Parere della Presidenza Accademica:

Ha deliberato di onorare con il conferimento di Addottoramento.“Honoris Causa” dell’Accademia Sancta Fides,  ai Signori e Signore sotto elencati:

 Siamo a conoscenza del rilascio di documenti e onorificenze -AMES -Pietà Pellicano-quali imitazioni- per tanto invitiamo chi sia in possesso di tali documenti falsati  a darcene comunicazione

Significhiamo inoltre che ad alcuni insigniti è stato disconosciuta l’onorificenza in quanto venuti a conoscenza di atti e comportamenti non conformi alle norme legali- civili-sociali e statutarie, quindi cancellati dall’elenco.

Per cui se alcuno esibisse documenti onorifici si invità a verificare l’elenco sottostante se il nome dell’insignito non è menzionato nonostante il documento di conferimento onorifico, significa che è stato dimesso o espulso, in ogni caso si può inviare  una richiesta di verifica a conferma se l’onorificenza è in vigore.

*****************************************************************

Dr. -Ruben Gancedo-Docente di Criminologia Accademia Militare di B. Aires. – Argentina

Dr.- Demetrio D’Amico-Presidente L’Ass. Europea Operatori di Polizia.-Alessandria

Dr. -Amad Bar Al-Din Hassoun, Gran Mufti-Capo spirituale islamico di Siria

Dr. -Moschen Belal -ex Ministro del Governo Siriano

Dr.-Reyad Naasan Aga-ex Ministro del Governo Siriano

Dr.-Cav.Gabriele Mandel Kan Vicario Generale de Sufi Jerray Halveti- Milano

Dr. -Halil Cin-Magnifico Rettore Università Statale di Konya-Turchia

Dr. -Cav.Angelo Bacci-Funz. Pubblico.-Belgioioso Pavia

Dr.-Cav.Mihail Georgev Borisov-Funz. pubblico-Sofia-Bulgaria

Dr. -Sebastiano Pasanisi- Funz. Pubblico G.di F.- Lecce

Dr.- Don Ivan Leto- Ecclesiastico. -Roma

Dr.-Mark Sammut-Notaio .- La Valletta-Malta

Dr.Cav.-Eugenio Minniti.-Funz.Pubb.Limbiate (MB)- (Vice Governatore dell’Ordine)

Dr.-Mary Margaret Muchada.-Abasciatrice del Zimbawe

Dr. -Salvatore Licciardi-Segretario Naz. Sindacale-Roma

Dr. -Cav-Walmir Battu-Detective anticrimine -“Inter Bureau” -Curitiba- Parana- Brasile-(Gran Priore)

Dr. -Helenilton De Paula Soares -Avvocato -Cuiaba Mato Grosso-Brasile

Dr.- Dival Martines Pinto Correa -Ufficiale Sup. Polizia-Cuiaba -Mato Grosso-Brasile

Dr.-sa. Silvia D. Lodi Pasini – Pubb. Uff. e Giornalista – Pavia

Dr. -Alfredo Di Mambro- già Funz.Minist.-Roma

Dr. -Julio Carlos Pacheco Giron- Funz.Pubblico-Lima -Perù

Dr.-Wenceslao Leoncio de Sa Sobrinho ex Colonnello– Procuratore Fed. della Repub.-Campo Grande-Mato Grosso do Sul- Brasile.

Dr.-Arnaldo Bonnet- Medicina alternativa-Torino-

Dr.-Marco Camusso ( responsabile rel.pubbliche ) Milano

Dr-Antonio Gervasio (medicina alternativa) Torino

Dr.Antonio Di Francesco ( funzionario pubblico) Roma

Dr.Antonio Russo (funzionario pubblico ) Lecce

*********************************************************************
 Nelle Chiese Ortodosse autocefale storicamente è loro prerogativa riconoscere titoli conferire onorificienze cavalleresche oppure concedere titoli di grazia
Le benemerenze conferite non a scopo di lucro ma ad alto contenuto spirituale, sono per  chi le riceve un alto impegno  morale e di fede, (indipendentemente dal sistema Dottrinale seguito) per loro stessa natura, quindi non ricadono nei dettami della Legge 178 del 3 marzo 1951. in considerazione  che sono posti sotto il patrocinio della Chiesa Ortossa Autocefala
***************************************************************
Momenti Cerimoniali per la consegna delle
Laure Horis Causa
agli Addottorati dell’ Accademia Sancta Fides
buonadscn30081-150x150
Consegna del diploma Honoris Causa a Mary Margaret Muchada-
Abasciatrice dello Zimbawe
*****************************************
Questa Benemerenza
associativa Universale, viene Riconosciuta a Persone che si siano
distinte per l’opera
umanitaria, spirituale o sociale, l’impegno
Cristiano o di altra Fede nell ‘associativismo Universale.
storia_templ2
Far  parte dell’Ordine rappresenta una scelta precisa di militanza attiva, che contempla,oltre all’impegno finalizzato alla propria crescita spirituale individuale, quale supporto di una esemplare testimonianza di vita, oltre a un impegno caritativo continuativo “carità” intesa come volontà di privarsi di qualcosa a favore di chi ha più bisogno di noi, donare il superfluo. Questa scelta viene formalizzata con una solenne promessa al momento dell’Investitura, con il quale si assume impegno sull’onore di partecipazione attiva,di carità e di osservanza alle regole dello Statuto dell’Ordine. La mancata ottemperanza all’impegno assunto implica la revoca dell’appartenenza all’Ordine, dell’uso del titolo e delle insegne conferite all’atto dell’Investitura
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Author:
• giovedì, settembre 20th, 2018

Zugliano. Marito e Signora conseguono la laurea ( horis Causa) nello stesso giorno: per l’impegno sociale 26/11/2017 svolto nella zona di Tiene e Dintorni

Quando l’amore e l’impegno di due genitori ripagano, seppure in minima parte, il calvario quotidiano nella cura del proprio figlio disabile, mettendosi in prima linea anche per i figli degli altri, nella difesa dei diritti dei malati.

Chiara Sacchetto 61 anni e Girolamo Carollo 64 anni, moglie e marito di Zugliano, si laureano lo stesso giorno”ad honorem” in scienze sociali, ricevendo dalle mani di monsignore  Anatolio dell’Accademia Sancta Fides, il titolo accademico onorifico, per meriti sociali che da più di 20 anni li vedono impegnati nel volontariato e tra le persone sofferenti.

“Anteporre le sofferenze altrui ai propri interessi”

Non chiusi nell’aula di un ateneo,  Chiara e Girolamo hanno compiuto il loro percorso accademico tra le mura di casa, assistendo in ogni minuto il figlio trentaquattrenne Valerio, che 17 anni fa la ‘chornic fatigue syndrome’ (Cfs) lo destinò, da una vita di brillante e vivace ragazzo, all’invalidità totale rendendolo ‘invisibile’ agli occhi della società.

Una vita quotidiana di tribolazioni  che li ha resi due persone speciali , forti e determinate oltre ogni limite, che vede momento di sospiro nel riconoscimento ad honorem per il loro lavoro profuso in ambito sociale: Chiara per il volontariato e Girolamo sulla sofferenza.

“Non credo succeda spesso che moglie e marito si laureino lo stesso giorno– spiega Girolamo – E’ stato bellissimo ed emozionante. Ringraziamo per questo nostro importante obiettivo: Casa Insieme di Thiene, Centro Servizi Volontariato di Vicenza e l’associazione Cfs di Pavia, tutti i medici, infermieri che ci hanno dato fiducia ed aperto le loro porte, infine la Accademia Sancta Fides che ci ha reso questo grande onore”.

Gioia ed euforia che meritatamente la fanno da padrona in casa Carollo, di ritorno da Castello di Torre dei Picerni nel comune di San Lorenzo dove hanno ricevuto il prezioso riconoscimento.

Fiocchi rossi sui terrazzi della loro casa, per ‘gridarlo’ a tutti che l’amore e l’impegno di Chiara e Girolamo non è mai passato inosservato.
Due rocce rotolate in un calvario, che hanno trovato la forza di rialzare la testa, pur sotto il peso della grave diagnosi della malattia rara di Valerio, decidendo di sfruttare tutte le conoscenze mediche e di legge della loro battaglia contro la Cfs, mettendole a disposizione di altre persone.

Cfs Veneto di Chiara e Girolamo
Per questo un anno fa hanno dato vita all’associazione Cfs Veneto, che solo in Veneto segue più di trenta casi, di cui otto nel vicentino, che dal 1° agosto di quest’anno rientra nel registro regionale delle associazioni di volontariato.
“Il nostro scopo è di informare, portare quanta più conoscenza possibile sulla sindrome da stanchezza cronica, dai sintomi della malattia ai diritti dei malati – ci spiegavano  Girolamo e Chiara solo un paio di mesi, mentre si facevano letteralmente in quattro tra assistere il figlio, portare avanti la loro creatura ‘Cfs Veneto’ e la tesi di laurea – Abbiamo preso un impegno con noi stessi e per nostro figlio, ma soprattutto per le tante famiglie che in Veneto e nell’alto vicentino si sentono schiacciati dalla paura e dalla disperazione che una malattia invalidante, ancora così poco conosciuta come la Cfs, porta nelle loro vite”.

“Dalla sofferenza si può trarre insegnamento”

Un percorso non semplice, come scritto nell’ultima pagina della tesi di Girolamo: “La sofferenza è parte della vita e se ne può trarre insegnamento. L’incapacità a volte di farne fronte, il senso di impotenza, frustrazione, il capire di non comprendere, non essere compresi o, peggio, sentirsi derisi .. per quanto possibile non deve succedere ad altri. Per giungere a questo ho dovuto imparare a sminuire l’ ‘Io’ e fare crescere il ‘Noi; a scoprire l’umiltà per avere contatto con la realtà e con le cose vere della vita”.

Un impegno che li ha portati a salire la breve scalinata del Castello di Torre dei Picerni, per vivere un’emozione che inorgoglisce non solo i familiari ed gli amici, ma anche chi ha avuto l’onore e la fortuna di conoscerli, capendo quanto amore e  forza umana possono nascere dal dolore.
Paola Viero

Author:
• sabato, novembre 25th, 2017

Santa Caterina d’Alessandria Martire Nata da stirpe reale, fu dotata dalla natura di un ingegno e di una bellezza così rara, che era stimata la più fortunata giovane della città.
Ammaestrata in tutte le scienze, ma soprattutto nella filosofia dai più celebri retori, seppe innalzare il suo intelletto al disopra delle cose materiali

Oggi 25 nov.2017 nel giorno a Lei dedicato nel cstello di San Lorenzo e stata indetta una riunione dell’AMES per conferire alcune onorificenze a persone che si sono distinte per nobilta d’animo e nel sociale

 

castello di S.Lorenzo , torre de Picenardi

Author:
• mercoledì, giugno 28th, 2017

Oggi 24 Giugno 2017-in Velletri-Mons.Anatolio unitamente a Padre Carlos consegnano laurea Horis Causa al Cav. N.H-DR. Antonio Di Francesco

Inoltre sono stati insigniti del Cavalierato i Confratelli N.H.Giampiero Ghelardini a cui è stato conferito il Gran Priorato e il N.H. Arnaldo Ialongo-presenti alcuni familiari

********************************************************

Sempre il 24 c.m. stata consegnata riservatamente in Roma Laurea Horis Causa a N.H. DR. Antonio Russo (funzionario pubblico )

***********************************************

Abbiamo poi incontrato a Ciampino, unitamente al nostro Associato Stefano Valeri ( impareggiabile guida in Roma e d’intorni) la Consorella Claudia Lopez Rubio proveniente da Bogota la quale è stata insignita della Croce al Merito

Author:
• giovedì, dicembre 10th, 2015

 

Oggi nel mese di Dicembre 2015- giorno di San Nicola vescovo di Myra (detto poi di Bari), è uno dei santi più venerati del mondo, la sua figura unisce Oriente e  Occidente concilia Cattolici, Protestanti e Ortodossi, e proprio per questo suo ruolo viene definito Santo “ecumenico”. Nel piccolo Oratorio in Cologno Monzese.

Abbiamo conferito alcune onorificenze a persone meritevoli per il loro impegno nel sociale: e stato insignito di Cruz Meriti il Nobil Homo Gabriele Raia funzionario pubblico-di Laurea Honoris Causa il Nobil Homo Marco Camusso funzionario azziendale- presenti alcuni confratelli che hanno plaudito alle investiture- e poi tutti invitati ad un pranzo convivile.