Archive for the Category ◊ Storia ◊

Author:
• mercoledì, febbraio 13th, 2019

History: from the League of Nations to the United Nations

On 15 November 1920, an enthusiastic crowd welcomed the delegates of the First Assembly of the League of Nations at Geneva. A ceremony, at the foot of the statue of Jean-Jacques Rousseau on the same day, recalled that the choice of Geneva as the headquarters of the first political international organization in history is not insignificant, and refers to the famous ‘Spirit of Geneva’ that the first years of existence of the League of Nations have praised.

Having installed its Secretariat in the Palais Wilson, the League of Nations made a durable mark on the urban landscape of Geneva by constructing the Palais des Nations in which the League was installed in 1936.

The efforts of the League of Nations did not however succeed in removing the major obstacles to peace which occurred in the early ‘30s and to finish, it was powerless in the face of the Second World War.

The concept of international organization was however firmly embedded in minds and on the 1st January 1942, the President of the United States, Franklin D. Roosevelt, announced the term « United Nations ».

On 26 June 1945, the Representatives of fifty countries meeting in San Francisco adopted the Charter of the United Nations, founder of the new international organization. The United Nations Organization was born officially on 24th October 1945 when the signatory countries ratified the Charter.

In spite of its political failure, the legacy of the League of Nations at the same time appears clearly in a number of principles stated by the Charter and in the competencies and experiences developed in the area of technical cooperation : the majority of the specialized institutions of the United Nations system can in fact be considered the legacy of the work initiated by the League of Nations.
Dissolved at a final Assembly held in Geneva in April 1946, the League of Nations handed over its properties and assets to the United Nations Organization, the Palais des Nations being one of its jewels. While the headquarters of the new Organization has since been established in New York, the European Office of the United Nations was created in the Palais des Nations, becoming the United Nations Office at Geneva in 1966.It constitutes a world centre for diplomatic conferences and an operational base for a great number of activities in the economic and social fields and continues to keep alive in Geneva this ‘spirit’ which urged the people in 1920 to choose the city as the meeting place for nations.

League of Nations Chronology

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• martedì, gennaio 22nd, 2019

Esistono su questa terra varie persone-buone e cattive-serie e meno serie- ed io ebbi la sorte di incontrarne molte-ma una tra le molte mi è cara e non dimentichero mai- Sua Eminenza il Metropolita Evloghios (al secolo Klaus Hessler) un grande insegnante di teologia che mi avvio all’Ortodossia, dopo un lungo cammino ed un insegnamento teologico ed ecclesiastico mi consacro Padre con il nome di Anatolio presenti 2 Eminentissimi Vescovi nominandomi poi Parroco di Como e sucessivamente Corepiscopo di Rito Gallicano.

Festeggiamenti in onore del Metropolita Evloghios

Concordato tra la Congregazione Sancta Fides cod Fisc. 97638830154 e la Metropolia Ortodossa di Milano e Aquileia, diamo pubblica notizia dell’avvenuto accordo in nome di una comune fede in Cristo.

Tra la Metropolia Ortodossa retta dal Metropolita Evloghios e l’ organizzazione (Antiquae Militia Equestris Sanctorum Quattuor Coronatorum Sancta Fides).Retta da Padre Anatolio. E’ stato stipulato un accordo a riconoscimento delle finalità umanitarie e dell’opera spirituale svolta dall’AMES.

La Congregazioe Sancta Fides mantiene la propria tradizione e il proprio statuto. Si invitano tutti gli aderenti a rendere omaggio al Metropolita Evloghios

++Anatolio-momenti di studio e riflessione teologica con Eminentissimi Arcivescovi

**************************************************

chi era Sua Eminenza Evloghios arcivescovo in Milano,

Klaus Augustin Hessler è nato nel 1935 in Germania. Ha studiato filosofia, poi teologia a Roma. Fu monaco rasophore tonsurato nel 1970 di Lector,

sottodiacono, successivamente nel 1971 fu ordinato diacono e nel 1971 sacerdote come Hieromonk dal metropolita Antony (Bloom) nel Patriarcato di Mosca

Nel 1975 divenne Hegumen e nel 1982 Archimandrite .Fu mandato in Italia per organizzare la vita religiosa e pastorale delle parrocchie del Patriarcato di Mosca di Milano, Bologna, Lugano, Bergamo, Genova, Pavia, Brescia e Modena.

Il 9 settembre 1984, divenne vescovo per la Chiesa greco-ortodossa del vecchio calendario (a capo dell’arcivescovo Auxentios di Atene) il 19 ottobre arcivescovo di Milano . Il 28 settembre 1990 è stato eletto Primate della Chiesa ortodossa dell’Europa occidentale.

*************************************************

Il 21/01/2019 è un giorno funesto per l’Ortodossia e la Cristianità-un Santo Uomo- o meglio un Grande Padre,Sua Eminenza Evloghios è venuto a mancare al mondo terreno ed è andato nella Casa Celeste tra i Santi. Padre eminentissimo di la su nella Casa Celeste-veglia su noi tuoi umili figli- che sempre pregheremo per Te-“con Te”-affinché Tu di la su vegli sempre su noi, sempre permanga il tuo esempio e ricordo quale guida spirituale.

*************************************************

 

 

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• lunedì, gennaio 21st, 2019

images

“Siamo lieti di comunicare che il nostro Patriarca Bartolomeo I° ha concordato una unione con Papa Francesco per cui le due Chiese sono unite nella comune fede in Cristo-ed i ministri ecclesiastici sono di ugule valenza clericale e funzionale nella amministrazione Sacramentale”

 ******************************************

Nel mese di Agosto nei giorni dedicati a San Michele Arcangelo.

Nella sede dell’ Oratorio abbiamo  ricevuto per un controllo da  un Sottoufficiale dei Carabinieri della Tenenza di Cologno Monzese.

Al quale abbiamo fatto visitare l’intera sede e la confusione regnante al momento  nell’  Oratorio, causata dal vestiario ed oggettistica donatoci e in fase di selezione da parte dei volontari, abbiamo anche su richiesta esibito la dovuta documentazione della Congregazione. 

Siamo lieti della visita in quanto riprova che la nostra operatività  è reale e testimoniata.

Per quanto attiene poi il Bilancio 2013 /2014 e altra documentazione è stato a suo tempo su richiesta inoltrato alla Guardia di Finanza. Per quanto riguarda i bilancio 2015/2016/2017 /2018-sono stati vistati dall’ufficio del registro (agenzia delle entrate)

Precedentemente abbiamo avuto anche la dovuta visita di controllo da parte della Polizia Locale che ha trovato tutto in regola e rilasciato un attestato.

vedasi inoltre:Censimento ISTAT

Riconoscimento Ecclesiastico

Dipartimento Politiche Europee-Volontario in Europa

Human Resources for International Cooperation

Protocolli iscrizioni Pubbliche-Comunali-Provinciali-Regionali.

Atto pubblico notarile ( modifiche statutarie )

ONLUS-soggetto giuridico

Ordinanza giudiziaria Per Lo Svolgimento Del Lavoro Di Pubblica Utilità

altri siti web per approfondimenti-www.congregazione-sanctafides.org/  

SanctaFides01Padre Anatolio Corepiscopo  mail to–sanctafides.org@gmail.com

 priv.347 8861693  

Category: Atti sociali
Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• venerdì, giugno 22nd, 2018

Convenzione Per Lo Svolgimento Del Lavoro Di Pubblica Utilità

Alcuni enti ed associazioni con le dovute caratteristiche possono mettere a disposizione un numero variabile di posti disponibili che sono regolarmente utilizzati a questo scopo, su disposizione del Magistrato

***************************************

Tribunale (MI) ordinanza per XXXXX

Inviato da “sez6.penale.tribunale.milano@giustiziacert.it” indirizzato a: info@congregazione-sanctafides.org uepe.milano@giustiziacert.it Il messaggio originale è incluso in allegato. Identificativo messaggio: A4502E95-E5DA-A6D8-6B2C-E6E52AF2B20D@telecompost.it

Oggetto R.g.trib. 4879.18 – verbale ud. 3.5.18 ordinanza di sospensione del procedimento – richiesta trasmissione esito MAP entro il 30.1.19
Mittente Sezione 6^ Penale PEC
Destinatario Milano U.E.P.E.
Cc info@congregazione-sanctafides.org
Data 2018-05-04 09:14

All’UEPE Milano,

Alla congregazione ortodossa cattolica in occidente Sancta Fides,

Si trasmette quanto in oggetto per competenza.

Sezione 6^ penale Tribunale di Milano

*********************************************************************

I lavori di pubblica utilità possono consistere nella prestazione di opera materiale o intellettuale, quali, ad esempio, i servizi di manutenzione del verde, o di assistenza alla persona, o di collaborazione alle attivita degli enti, quali quelli svolti, in passato, dagli  obiettori di coscienza; unico onere a carico dell’ente convenzionato è la copertura assicurativa INAIL, per gli enti locali, o volontaria per gli altri enti.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO  Art. 73 comma 5-bis del d.p.r. 309/1990   Articoli 186 comma 9-bis e 187 comma 8-bis del d.lgs.285/1992

CHI PUO’ RICHIEDERLO   L’interessato con l’assistenza di un difensore munito di procura.

La sanzione viene disposta dal giudice su richiesta dell’imputato, con la sentenza di condanna o di applicazione della pena su richiesta delle parti a norma dell’art 444 del codice di procedura penale (patteggiamento). Con la sentenza di condanna il giudice individua il tipo di attività, nonché l’ente o l’amministrazione dove deve essere svolto il lavoro di pubblica utilità. La prestazione di lavoro non retribuita ha una durata corrispondente alla sanzione detentiva irrogata (la durata della pena detentiva irrogata e corrispondente a un giorno, inteso come due ore, di lavoro di pubblica utilità, che corrisponde anche  a 250 euro di pena pecuniaria).

 

Alcuni enti ed associazioni con le dovute caratteristiche possono mettere a disposizione un numero variabile di posti disponibili che sono regolarmente utilizzati a questo scopo, su disposizione del Magistrato

***************************************

Tribunale (MI) ordinanza

Inviato da “sez6.penale.tribunale.milano@giustiziacert.it” indirizzato a: info@congregazione-sanctafides.org uepe.milano@giustiziacert.it Il messaggio originale è incluso in allegato. Identificativo messaggio: A4502E95-E5DA-A6D8-6B2C-E6E52AF2B20D@telecompost.it

Oggetto R.g.trib. 4879.18 – verbale ud. 3.5.18 ordinanza di sospensione del procedimento – richiesta trasmissione esito MAP entro il 30.1.19
Mittente Sezione 6^ Penale PEC
Destinatario Milano U.E.P.E.
Cc info@congregazione-sanctafides.org
Data 2018-05-04 09:14

All’UEPE Milano,

Alla congregazione ortodossa cattolica in occidente Sancta Fides,

Si trasmette quanto in oggetto per competenza.

Sezione 6^ penale Tribunale di Milano

*********************************************************************

I lavori di pubblica utilità possono consistere nella prestazione di opera materiale o intellettuale, quali, ad esempio, i servizi di manutenzione del verde, o di assistenza alla persona, o di collaborazione alle attivita degli enti, quali quelli svolti, in passato, dagli  obiettori di coscienza; unico onere a carico dell’ente convenzionato è la copertura assicurativa INAIL, per gli enti locali, o volontaria per gli altri enti.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO  Art. 73 comma 5-bis del d.p.r. 309/1990   Articoli 186 comma 9-bis e 187 comma 8-bis del d.lgs.285/1992

CHI PUO’ RICHIEDERLO   L’interessato con l’assistenza di un difensore munito di procura.

La sanzione viene disposta dal giudice su richiesta dell’imputato, con la sentenza di condanna o di applicazione della pena su richiesta delle parti a norma dell’art 444 del codice di procedura penale (patteggiamento). Con la sentenza di condanna il giudice individua il tipo di attività, nonché l’ente o l’amministrazione dove deve essere svolto il lavoro di pubblica utilità. La prestazione di lavoro non retribuita ha una durata corrispondente alla sanzione detentiva irrogata (la durata della pena detentiva irrogata e corrispondente a un giorno, inteso come due ore, di lavoro di pubblica utilità, che corrisponde anche  a 250 euro di pena pecuniaria).

 

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• venerdì, dicembre 29th, 2017

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• domenica, novembre 05th, 2017

Articoli della Costituzione-che riteniamo possano essere ben riferiti anche alla nostra operatività

Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Art. 4 La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Art.19 Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume.

Art.2o Il carattere ecclesiastico e il fine di religione o di culto d’una associazione od istituzione non possono essere causa di speciali limitazioni legislative, né di speciali gravami fiscali per la sua costituzione, capacità giuridica e ogni forma di attività

8. Sono in ogni caso considerati ONLUS, nel rispetto della loro struttura e delle loro finalita’, gli organismi di volontariato di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266, iscritti nei registri istituiti dalle regioni e dalle province autonome di Trento e di Bolzano, le organizzazioni non governative riconosciute idonee ai sensi della legge 26 febbraio 1987, n. 49, e le cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381. Sono fatte salve le previsioni di maggior favore relative agli organismi di volontariato, alle organizzazioni non governative e alle cooperative sociali di cui, rispettivamente, alle citate leggi n. 266 del 1991, n. 49 del 1987 e n. 381 del 1991.

9. Gli enti ecclesiastici delle confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato patti, accordi o intese e le associazioni di promozione sociale ricomprese tra gli enti di cui all’articolo 3, comma 6, lettera e), della legge 25 agosto 1991, n. 287, le cui finalita’ assistenziali siano riconosciute dal Ministero dell’interno, sono considerati ONLUS limitatamente all’esercizio delle attivita’ elencate alla lettera a) del comma 1; fatta eccezione per la prescrizione di cui alla lettera c) del comma 1, agli stessi enti e associazioni si applicano le disposizioni anche agevolative del presente decreto, a condizione che per tali attivita’ siano tenute separatamente le scritture contabili previste all’articolo 20-bis del decreto del Presidente delle Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, introdotto dall’articolo 25, comma 1.

10. Non si considerano in ogni caso ONLUS gli enti pubblici, le societa’ commerciali diverse da quelle cooperative, gli enti conferenti di cui alla legge 30 luglio 1990, n. 218, i partiti e i movimenti politici, le organizzazioni sindacali, le associazioni di datori di lavoro e le associazioni di categoria.

Art. 11.Anagrafe delle ONLUS e decadenza dalle agevolazioni
1. E’ istituita presso il Ministero delle finanze l’anagrafe unica delle ONLUS. Fatte salve le disposizioni contemplate nel regolamento di attuazione dell’articolo 8 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, in materia di istituzione del registro delle imprese, approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 1995, n. 581, i soggetti che intraprendono l’esercizio delle attivita’ previste all’articolo 10, ne danno comunicazione entro trenta giorni alla direzione regionale delle entrate del Ministero delle finanze nel cui ambito territoriale si trova il loro domicilio fiscale, in conformita’ ad apposito modello approvato con decreto del Ministro delle finanze. La predetta comunicazione e’ effettuata entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto da parte dei soggetti che, alla predetta data, gia’ svolgono le attivita’ previste all’articolo 10. Alla medesima direzione deve essere altresi’ comunicata ogni successiva modifica che comporti la perdita della qualifica di ONLUS.
2. L’effettuazione delle comunicazioni di cui al comma 1 e’ condizione necessaria per beneficiare delle agevolazioni previste dal presente decreto.
3. Con uno o piu’ decreti del Ministro delle finanze da emanarsi, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono stabilite le modalita’ di esercizio del controllo relativo alla sussistenza dei requisiti formali per l’uso della denominazione di ONLUS, nonche’ i casi di decadenza totale o parziale dalle agevolazioni previste dal presente decreto e ogni altra disposizione necessaria per l’attuazione dello stesso.

Art. 12.Agevolazioni ai fini delle imposte sui redditi
1. Nel testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, dopo l’articolo 111-bis, introdotto dall’articolo 6, comma 1, del presente decreto, e’ inserito il seguente:
“Art. 111-ter (Organizzazioni non lucrative di utilita’ sociale). – 1. Per le organizzazioni non lucrative di utilita’ sociale (ONLUS), ad eccezione delle societa’ cooperative, non costituisce esercizio di attivita’ commerciale lo svolgimento delle attivita’ istituzionali nel perseguimento di esclusive finalita’ di solidarieta’ sociale.
2. I proventi derivanti dall’esercizio delle attivita’ direttamente connesse non concorrono alla formazione del reddito imponibile.”.

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• martedì, novembre 08th, 2016

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• venerdì, luglio 22nd, 2016

index2

regione2***************************************

Scan0111

Scan0112

Scan0113

 

 

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• mercoledì, maggio 04th, 2016

ANTIQUAE MILITIAE EQUESTRIS SACTORUM QUATTUOR CORONATORUM

ORDO MONASTICUS TEMPLI

Croce logo pellicano dbe1a6_

American Diplomatic Mission of International Relations

Intergovernmental Organization

The headquarters of the ‘Oratorio Sancta Fides of the Congregation -Sant.Andrea- is dedicated to operating in Cologno Monz. Section 20093 (MI) Viale Emilia 6Anyone who wants a word of peace and serenity come to find us,we are available for good, regardless Creed and Race -we are all children of one Father, his house is to all believersregardless of the Doctrinal paths or lay,we are for a peaceful dialogue with everyone.

You receive by appointment by calling Father Anatoly at 347 8861693e-mail- sanctafides.org@gmail.com Other Italian and foreign offices Italy – Rome –

Registration albo of Associzioni with charitable purposes and social volunteering. tel 329 1630152. E-mail- info @ congregazione-sanctafides.org

Turin in via Norberto Rosa 20. It operates as Accademia- School Higher Education European Union- “SAFE” . Www. Accademiasafe .org towards Gran Priore Dr. Bonnet.tel. 011 2462 1138 info@accademiasafe.org

Como- at Parish of Sant.Abbondio in Via Tommaso Grossi 2 Pastor Mons.Anatolio tel 347 8861693 e-mail- sanctafides.org@gmail.com

Novate Milanese – registration to the Associzioni with charitable purposes and social volunteering. tel 329 1630152 e-mail- s anctafides.org@gmail.comEngland

The Noble Man Clement Cafaro Grand Prior of Our Ancient Order in London- opened the headquarters of the AMES and the Congregation Sancta Fides in 32 Queen st. Gravesend. Kent. From 122ee-London For contacts phone + 44 7966986011 pietapellicanouk @ aol

Switzerland- Der edle Ritter Großprior Claudio Casal das gründete Grand Priory Helvetic wurde die Rolle der Superintendent karitativen Werke der Kongregation Sancta Fides gegeben- Oberlande strasse 107-8600 Dübendorf +41 793614464

www.pietapellicano.net/   mail – cavalieri.ames@gmail.com

Category: Storia  | Leave a Comment
Author:
• sabato, aprile 04th, 2015

Da una ricerca fatta su internet “web” alla voce “pietapellicano”.

e-mailAbbiamo avuto modo di costatare che vi sono vari siti web rispondenti alla voce indicata,(pietapellicano, pietà- pellicano o pietà del pellicano) che alludono e fanno rifferimenti alla chiesa assiro-caldea tra, una unione inesistente, in quanto una chiesa o è assira /sira o è caldea con a capo un proprio patriarca, che per gli assiri ortodossi fin dal 1976 al 2015 è il Patriarca Mar Dinkha IV (già vescovo di Teheran) mentre la chiesa cattolica caldea ha un patriarca sui iuris (ossia in comunione con la S.S.)  ed è il patriarca di Babilonia con sede a Baghdad;ed è da anni Raphaël I° Sako. Ora che in Italia come spesso avviene per opportunismo si faciano dei minestroni, per soddisfare presuntuosi principi, altezze reali, grandi maestri, pseudi vescovi e monaci, o titolati discendenti da casati scomparsi o inesistenti, è un luogo comune di carattere solo speculativo.

Comunque abbiamo visto pubblicato una enorme sequela di personaggi dai titoli altosononti, per impressionare forse persone permeate da sciocche ambizioni o soddisfare meglio la loro sterile presunzione, ciò che consideriamo grave è  la malafede, ossia di avere fatto leva anche su anime semplici, talvolta per puro interesse. Ma quello che ci stupisce, ed è oggetto di questo scritto; Consiste nel fatto che più d’ uno di questi “nobil signori” abbia ripreso parti integrali, ed o parziali, oltre a figure e foto, e quel che è peggio anche una cattiva imitazione del  logo, dal nostro sito o dal nostrotop4 archivio, senza alcuna autorizzazione o richiesta.

Il fatto non ci meraviglia, anzi in un certo qual modo ci lusinga, perché solo le cose buone vanno o sono imitate, ma allo stesso tempo compiangiamo coloro che hanno attinto al nostro sito stravolgendo nostri espressi, riteniamo costoro quali poveri di spirito o acculturati se non peggio, privi di sano intelletto e conoscenza storica ecclesiale.

Daltra parte il nostro sito:  Siete liberi di riprodurlo, interpretarlo come vi pare, fraintenderlo come vi conviene, distorcerlo per opportunismo, alterarlo per malafede.alberoin20movimento Ciò che si travisa è sempre destinato a scomparire.

Una considerazione vi poniano; Partendo dalla ineluttabilità che “ogni pianta da i frutti che ha nella giusta stagione” a voi intendere e capire.

Comunque ove si celi un uso in malafede o improprio del nostro lavoro e/o citazioni oltre a rifferimenti di nostre amicizie e non solo, ma tentativi di contatto sia in ambito ecclesiastico con nostri Maggiorenti sia civile, è un attegiamento oltre che vile, denota ignoranza e supponenza ++Anatolio

************************************************

Comunicato ufficiale-diffida-

logo4coronati3Siamo venuti a conoscenza che sono stati emessi utilizzando copie o fotocopie quali ” specimen” di nostri documenti  con firme apocrife  non originali. Oltre a insegne e sigilli imitati.

Sia noto a tutti che solo le persone che appaiono iscrititte nel nostro sito alle pagine “ATTIVITÀ e ONORIFICENZE” sono regolarmente da noi riconosciuti quali confratelli e o consorelle in posesso di regolare diploma onorifico e insegne, cosi come i volontari in attività, che sono in posesso di regolare  lettera di presentazione, oltre che di brevetto (tesserino) di riconoscimento emesso dalla nostra segretria .

Rileviamo inoltre che alcuni confratelli, consorelle,cosi come alcuni volontari, sono dimissionati e per tanto cancellati sia dal sito web sia dai nostri registri, e che quindi anche a loro fatto divietro di fregiarsi delle insegne e del titolo loro conferito, come da statuto dell’ Ordine e comunque tali persone non sono in posesso del brevetto (tesserino) di riconoscimento valido aggiornato.

Quanti altri siano in possesso di documenti che possano sembrare da noi emessi ma i loro nomi non menzionati sul nostro sito web, o regolarmente iscritti nei nostri registri, ed in posesso del tesserino di riconoscimento, ovviamente sono dei falsi, o espulsi per indegnità, e o conportamenti non conformi alle norme Statutarie.

Ad ogni buon conto e a tutela del buon nome della nostra Organizzazione diffidiamo chiunque non autorizzato a utilizzare documenti recanti i loghi, diciture e insegne, della nostra Confraternità, considerando che  tali utilizzi  ingannevoli sono atti illegali da noi disconosciuti.

 il Governatore dell’Ordine Padre Anatolio Corepiscopo- tel.347 8861693  o

n° verde 800 19 80 32  e mail –segreteria.ames.@gmail.com.


Category: Storia  | Leave a Comment
beeg porno
hd deutsch porno
hd porno clips
porno images
pornoblick
porno
german porno
pornoyer
redtube porno
redtube deutsch
teen porno
xhamster
xnxx
porno galerie
youporn